Calcio Catanzaro
Sito appartenente al Network

Catanzaro, il rinnovo di Vivarini diventa una telenovela. È gelo con il patron Noto

vivarini_noto_catanzaro

Le distanze tra le parti restano immutate e le possibilità che si arrivi a un accordo sembrano sempre più remote

A Catanzaro si vive con una certa apprensione la questione Vivarini. La trattativa per il rinnovo del contratto dell’allenatore giallorosso ha assunto ormai i connotati di una telenovela, considerato che la promozione aritmetica in Serie B è arrivata il 19 marzo (quasi due mesi fa). Il trainer delle Aquile, che quest’anno ha battuto una miriade di record, vuole regalare l’ultimo trofeo alla città e continuare il suo percorso in cima ai Tre Colli anche in cadetteria. Lo ha detto a chiare lettere in diverse occasioni specificando, inoltre, di aver avanzato la volontà di rinnovare il suo contratto già nella scorsa estate.

Per prolungare il matrimonio, però, il tecnico di Ari chiede garanzie ben precise. Sia sul lato economico, sia sulla programmazione a medio termine e sul mercato. Vivarini insiste inoltre sull’aggiunta di un’altra figura nello staff tecnico, oltreché su una maggiore specializzazione del settore medico. Se non ci sono problemi sull’eventuale durata del contratto (che sarebbe biennale con possibile opzione per un altro anno), per tutto il resto si tratta di una situazione ingarbugliata. Complicata ulteriormente dalle allettanti offerte provenienti dal Catania neopromosso in C e dal Benevento a fortissimo rischio retrocessione. 

Le distanze tra le parti restano immutate e le possibilità che si arrivi a un accordo sembrano sempre più remote. In tal senso il blitz del presidente Noto (assieme al fratello Desiderio) due giorni fa al centro sportivo di Giovino ha palesato una certa freddezza nei rapporti con il tecnico, rimasto in disparte a guidare i suoi ragazzi durante il test congiunto con la Primavera di Spader. In barba alle dichiarazioni di facciata e all’abbraccio che i due artefici della promozione si sono scambiati qualche settimana fa, a margine della conferenza alla vigilia del match contro la Feralpisalò, e che tanto ottimismo aveva generato nell’ambiente.

Nei prossimi giorni andranno individuati punti di incontro su aspetti importanti e per questi motivi risulta difficile pronosticare l’epilogo della vicenda. Nel frattempo, da settimane l’intera tifoseria giallorossa si chiede insistentemente – e spesso con preoccupazione – quando arriverà la fumata bianca. A sperare nella permanenza dell’allenatore “con la coppola” è anche il gruppo dei giocatori, legato in blocco a un vero condottiero capace di plasmare una squadra praticamente perfetta. Spettacolo ed equilibrio: sotto la fedele guida di Vivarini la squadra non ha sbagliato quasi mai. E Catanzaro vuole continuare a divertirsi.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

como-catanzaro-vivarini
Il tecnico giallorosso: "Non era facile tirare fuori questa personalità contro una grande squadra come...
Oltre mille tifosi coloreranno di giallorosso il settore ospiti del "Barbera"...
Le probabili formazioni e le info su dove vedere Palermo-Catanzaro, match valevole per la quindicesima...

Dal Network

Il tecnico recupera Lucioni dall'influenza ma deciderà all'ultimo se schierarlo dall'inizio o preferirgli Nedelcearu...
Calcio Catanzaro