Calcio Catanzaro
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Catanzaro, Vivarini: “Umiltà e applicazione per battere il Cittadella. E sulle lacune difensive…”

Il tecnico giallorosso: "Andremo a caccia dei tre punti ma non sarà facile. Ogni vittoria in Serie B è qualcosa di straordinario"

È stata fatta una settimana positiva. Domani non ci saranno Brighenti per squalifica e Pontisso alle prese con l’influenza. Andremo ad affrontare una squadra che avrà il dente avvelenato dopo le cinque sconfitte di fila e che fa dell’aggressività il suo punto di forza. Visto il suo momento negativo ci aspettiamo un Cittadella ancora più determinato a fare risultato e dobbiamo farci trovare pronti perchè sarà una partita difficile”. Vivarini tiene alto il livello di allerta alla vigilia della trasferta di Cittadella. Uno scontro diretto in zona play-off contro una realtà consolidata della Serie B: “Porta avanti lo stesso progetto tattico da anni e i giocatori conoscono al minimo particolare quello che devono fare in campo. Per vincere servirà grande umiltà e applicazione. Sono le prerogative che fanno la differenza in questo campionato. Ogni vittoria in Serie B è qualcosa di straordinario e l’obiettivo resta quello di continuare a fare grandi prestazioni”.

Vivarini si è concentrato particolarmente per limare le lacune difensive della squadra: “Abbiamo compromesso tanti risultati in questa stagione perchè manchiamo di attenzione nelle zone basse di campo. Succede ormai da diverse partite, subiamo gol allucinanti a difesa schierata anche se lavoriamo ogni settimana su queste situazioni”. Sullo stato di forma della squadra: “Qualcuno non è al meglio ancora, ma lavoriamo per far trovare la migliore condizione a tutti. In questo momento stiamo ruotando diversi ragazzi ed è importante quindi la disponibilità da parte di tutti. Donnarumma? Lo stiamo facendo entrare e sta lavorando molto bene sotto l’aspetto atletico dopo aver risolto i suoi problemi fisici”. Infine, su D’Andrea e Miranda: “D’Andrea deve ancora consolidare le sue qualità e acquisire spirito di squadra, ma sono contento di ciò che sta facendo. Miranda, invece, è un ragazzo che è cresciuto tantissimo. Mi piace molto anche se non lo faccio mai giocare e mi ha stupito sotto l’aspetto del palleggio. Speriamo di vederlo presto in campo”.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Le probabili formazioni e le info su dove vedere Catanzaro-Cremonese, match valevole per la trentaquattresima...
Il bilancio vede i grigiorossi in vantaggio con 10 vittorie e 26 gol realizzati contro...
"Dall'inizio eravamo convinti di fare un bel campionato. Cremonese? Partita difficile ma bella da giocare"...

Dal Network

Mister Bianco potrebbe scegliere di partire ancora con il 3-4-2-1 visto a Terni nella scorsa...
Oltre ai lungodegenti, sarà ancora assente anche un difensore che non recupera in tempo...

Altre notizie

Calcio Catanzaro