Calcio Catanzaro
Sito appartenente al Network

Verso Catanzaro-Ascoli, numeri e precedenti

Il bilancio vede in vantaggio i marchigiani con 11 vittorie e 30 gol realizzati contro 7 vittorie e 27 reti realizzate dalle Aquile

Aquile in campo tra le mura amiche dopo il secondo pareggio consecutivo arrivato a La Spezia (1-1). Sabato 10 febbraio allo stadio “Ceravolo” (fischio d’inizio ore 16:15) andrà in scena CatanzaroAscoli, gara valida per la ventiquattresima giornata di Serie B. Il match del girone di ritorno di questo campionato cadetto sarà il 26esimo incontro tra le due compagini e il 12esimo che viene disputato in Calabria. All’andata, lo scorso 16 dicembre, i giallorossi sono usciti sconfitti di misura al “Del Duca” per 1-0 (gol di Mendes). L’ultimo precedente al “Ceravolo”, invece, che risale a una gara di Serie C del 18 ottobre 2013, si chiuse in parità (1-1, Falzerano e Benedetti).

I precedenti in gare ufficiali sono in totale 25. Il bilancio vede in vantaggio i marchigiani con 11 vittorie e 30 gol realizzati contro 7 vittorie e 27 reti realizzate dalle Aquile. Sono ben sette i pareggi. Tradizione positiva al “Ceravolo” contro i bianconeri per i giallorossi: 5 vittorie, 4 pareggi e 2  ko con 14 gol segnati e 9 reti subite. In equilibrio gli incontri disputati in Serie B: un pareggio, due successi e altrettante sconfitte. Sarà il nono confronto in panchina, quello di sabato, tra Vincenzo Vivarini e Fabrizio Castori. Il tecnico di Ari ha incontrato otto volte l’ex allenatore del Perugia: cinque sconfitte, due vittorie e un pareggio. Castori bestia nera delle Aquile con zero ko, quattro successi e un pareggio. Nessuna vittoria per Vivarini contro la sua vecchia squadra: un pareggio e una sconfitta, quella di metà dicembre.

Impegno casalingo da prendere con le pinze per le Aquile contro l’Ascoli a caccia di punti salvezza dopo la sconfitta interna con il Sudtirol (1-2) che ha interrotto una striscia di quattro risultati utili consecutivi. Tra questi una vittoria a Como (0-2) e un pareggio in trasferta con la capolista Parma (1-1). Al momento, la classifica vede i ragazzi di Castori in zona play-out al quintultimo posto con 22 punti frutto di 5 vittorie, 7 pareggi, 11 sconfitte, 23 gol realizzati (secondo peggior attacco) e 29 reti incassate mentre la truppa di Vivarini è in zona play-off al settimo posto a quota 35 (+3 dal Modena prima esclusa) con 10 successi, 5 pareggi, 8 ko, 35 reti realizzate (quarto attacco più prolifico) e 32 gol subiti. In casa Catanzaro l’obiettivo è ritrovare la via della vittoria al “Ceravolo” dove i giallorossi hanno portato a casa 10 punti nelle ultime 5 gare. Dall’altra parte, però, i marchigiani hanno intenzione di avvicinare la zona salvezza, distante attualmente cinque lunghezze.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Le probabili formazioni e le info su dove vedere Cittadella-Catanzaro, match valevole per la ventiseiesima...
Tre lunghezze separano in classifica le due compagini. Tra le mura amiche, i granata sono...
Il difensore giallorosso: "Siamo in zona playoff e abbiamo voglia di mantenerla"...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Calcio Catanzaro