Calcio Catanzaro
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Catanzaro, Noto guarda al futuro: “Ambiziosi ma sempre con i conti in ordine”

noto_catanzaro

Il presidente del Catanzaro ai microfoni della Gazzetta del Sud: “I modelli sono Atalanta, Sassuolo e Udinese. Suppercoppa di C? Gli obiettivi non si dicono, si raggiungono”

“Siamo la squadra di una città di provincia che può ambire a nuovi salti di categoria, ma sempre tenendo i piedi ben piantati per terra e i conti in ordine”. Dalle colonne della Gazzetta del Sud, Floriano Noto detta la linea per il futuro del suo Catanzaro. “Atalanta, Sassuolo e Udinese, squadre di provincia ben attrezzate che riescono a dare filo da torcere alle grandi piazze, il sogno è questo. Il Catanzaro è stato in Serie A tanti anni fa, con regole completamente diverse”.

Niente passi più lunghi della gamba: “Ho tirato fuori le analisi che abbiamo fatto sui bilanci delle società di B, insostenibili per le società che hanno piazze simili alle nostre. Solo il Cittadella mantiene i conti in ordine, le altre hanno perdite dai 3-4 ai 12-15 milioni di euro. Quindi avremo un budget oculato che possa dare continuità alla società per non rischiare. Poi, sul fronte calcistico, saremo una matricola, la speranza è fare un torneo di assestamento e mantenere la categoria, anche se tutto può succedere. Quanto ai tifosi, chiedo loro di starci vicini sempre, come hanno fatto, perché l’amore si dimostra soprattutto nei momenti più brutti, non quando si vince”.

La B sarà un campionato completamente diverso anche per la costruzione della rosa: massimo 18 over, due “bandiera” e poi almeno sei under. Alcuni protagonisti della promozione dovranno inevitabilmente andare via: “Sul piano umano dispiace sempre separarsi perché costruiamo splendidi rapporti e siamo sempre presenti per qualsiasi cosa, anche extra-calcio, pur mantenendo il rispetto dei ruoli. La B impone una lista numericamente più ridotta rispetto alla C, saranno le valutazioni tecniche che ci faranno capire dove migliorare e dove non è necessario”

Fra i primi obiettivi, la conferma di Ghion: “Per il momento non è stata impostata una trattativa concreta, ma Magalini si sente spesso con Palmieri, ds del vivaio emiliano, lì sono contentissimi per la valorizzazione del ragazzo, per cui non vedo grossi problemi. Andranno valutati tanti aspetti, e io da quelli tecnici mi tiro fuori, ma come presidente credo non ci saranno difficoltà”. Poi, sul presunto interesse dell’Udinese per Vandeputte: “Non sono arrivate offerte per nessuno”.

Dopo la chiusura del campionato un altro prestigioso appuntamento, la Supercoppa di C: “Gli obiettivi non si dicono, si raggiungono, se riuscissimo a vincerla ovviamente sarebbe benvenuta, ma non sarebbe una grande delusione non riuscirci perché la stagione resterebbe comunque indimenticabile. Incontreremo avversarie forte e attrezzate, la Feralpi Salò mi riporterà indietro di qualche anno, stavolta mi auguro che finisca bene per noi”.

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Brighenti potrebbe rivedersi accanto a Scognamillo, la coppia Pontisso-Petriccione verso la riconferma e Biasci in...
Brighenti potrebbe tornare titolare. Tutti i ballottaggi in casa giallorossa...
Il tecnico giallorosso: "Possiamo sopperire all'assenza di D'Andrea. Biasci e Ambrosino? Scegliamo in base alle...

Dal Network

In vista del match di domani tra i cremonesi e i giallorossi ecco lo Starting...

Mister Bianco potrebbe scegliere di partire ancora con il 3-4-2-1 visto a Terni nella scorsa...

Altre notizie

Calcio Catanzaro