Calcio Catanzaro
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Catanzaro, i tecnici della Lega B esaltano il prato del Ceravolo: “Esempio virtuoso”

E’ quanto si legge in una relazione redatta dalla società Turf Europe, che verifica i prati per conto della Lega di Serie B

“Il ‘Nicola Ceravolo’ può considerarsi come un virtuoso esempio di costruzione ‘moderna’ di un manto erboso sportivo e, con le già previste cure di fine cantiere, sarà con ogni probabilità in ottime condizioni per la prima partita interna di campionato (27 agosto)”. E’ quanto si legge in una relazione redatta dalla Turf Europe, società legata alla Università di Pisa che verifica i prati per conto della Lega di Serie B, e che CalcioCatanzaro è in grado di svelare in esclusiva.

Dal sopralluogo agronomico effettuato lo scorso 4 agosto, che non può non tenere conto “del momento in cui sono state effettuate visite e test, ovvero in pieno cantiere di rifacimento del campo”, è emerso che “alcune zolle presentavano sintomi da stress termico (ingiallimento) per il prolungato viaggio (circa 48 h) in cella frigo. Questo stress non desta però preoccupazione e tenderà ad essere progressivamente riassorbito nell’arco di 7-10 giorni, con le dovute attenzioni manutentive”.

“In altre zolle però, principalmente nella fascia centrale del campo, si notavano chiazze con chiari sintomi di morte delle piante per fermentazione, verosimilmente dovuta da anossia da compressione in ambiente umido. Queste chiazze – si legge – andranno sostituite manualmente e localmente con toppe di prato tagliato a misura”. Ottimo il drenaggio (>120 mm/h) su tutto il campo, fuorché nella zona dell’area di rigore entrata ovest, dove scende a 60 mm/h. “Verosimilmente – scrivono – questa è la zona principale di entrata-uscita dei mezzi sul campo durante il cantiere, quindi maggiormente compattata, cosa confermata anche dalla maggiore durezza di questa zona, che pertanto dovrà essere “ammorbidita” a fine cantiere”.

“La scarsa planarità, soprattutto nella zona 2, pienamente compatibile con i lavori di rizzollatura in corso d’opera, dovrà essere ripresa a fine posa, come già previsto dal capitolato”, mentre “l’assenza di radici è ovviamente conseguenza della recentissima posa delle zolle”.

Subscribe
Notificami
guest

38 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'ex portiere di Chievo e Palermo: "Vivarini è stato un fenomeno, ora la sua squadra...
La richiesta della Lega B di inviare tutta la documentazione entro e non oltre domani...

L’ingegnere Carlo Longhi, ex arbitro internazionale di calcio, presente nell’impianto giallorosso per verificare lo stato...

Dal Network

Mister Bianco potrebbe scegliere di partire ancora con il 3-4-2-1 visto a Terni nella scorsa...
Oltre ai lungodegenti, sarà ancora assente anche un difensore che non recupera in tempo...

Altre notizie

Calcio Catanzaro